ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » ATTUALITÀ » ZelbioCULT

ZelbioCULT

Maurizio Nichetti racconta la sua Autobiografia involontaria. Sabato, 5 agosto - Teatro Comunale di Zelbio - Piazza della Rimembranza - Ore 21.00

ZelbioZelbioCULT
Incontri d’autore su quell’altro ramo del lago di Como.
Maurizio Nichetti racconta la sua Autobiografia involontaria.

Dalla Milano degli anni Settanta alle sfide tecnologiche del Duemila passando per teatro, tv e incontri magici con Charlie Chaplin e Jacques Tati

Sabato, 5 agosto ZelbioCULT ospita Maurizio Nichetti, maestro del cinema, attore e regista di fama internazionale molto amato dal pubblico. Traendo spunto dall’Autobiografia involontaria (Bietti 2017), Nichetti racconta la sua vita eccentrica e poliedrica: architetto, attore teatrale, mimo, regista di spot pubblicitario e sceneggiatore, direttore di festival, e anche del Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano.

ZelbioCULT continua per i restanti sabati d’agosto, tutti dedicati a libri e autori. Vito Mancuso, popolare e controverso teologo italiano, sabato 12 agosto sale sul palco per lasciarsi intervistare partendo dal suo ultimo libro e bestseller “L’anima e il suo destino” (Raffaello Cortina, 2017).

Altro gradito ritorno, dopo Andrea Vitali e Arianna Scommegna, è quello di sabato 19 agosto: il noto giornalista di tennis Gianni Clerici viene a Zelbio non per parlarci di sport, ma per presentare il suo romanzo “Diario di un parroco del lago” (Mondadori, 2017) ambientato nella vicina Lazzeno.

Chiude il festival sabato 26 agosto Alberto Rollo, da decenni protagonista della grande editoria milanese e finalista, con il suo primo romanzo, al Premio Strega che si è chiuso recentemente. Giunge a Zelbio per raccontarci “Un’educazione milanese” (Manni, 2017), ricostruzione autobiografica di una città e di una generazione.

Informazioni generali:
- orario: inizio ore 21.00;
- ingresso libero;
- tutti gli incontri si svolgono al Teatro Comunale di Zelbio, Piazza della Rimembranza.