ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » COMUNI, San Vittore Olona » San Vittore Olona si schiera contro la violenza sulle donne

giornata-violenza-donnePer la Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne l’Amministrazione Comunale di San Vittore Olona presenta un’offerta culturale ricca e diversificata articolata su più giorni. Gli eventi si svolgeranno da martedì 20 novembre fino a venerdì 30 novembre.

“La giornata dedicata a questa dolorosa piaga sociale – spiega il Sindaco Marilena Vercesi –  è particolarmente sentita nel nostro comune per via di un gravissimo fatto di sangue accaduto nel 2015, l’assassinio della Sig.ra Teodora Magdalena Catauta. Ciò che per molti può apparire qualcosa che “accade altrove” per i Sanvittoresi, essendo stati direttamente  coinvolti, è invece motivo di profonda riflessione. Il femminicidio ha ormai assunto proporzioni che vanno oltre ogni limite sostenibile in una società che vuole definirsi “civile”. Le origini di questo problema hanno radici  lontane e senz’altro sono da ricercarsi anche, ma non solo, nell’humus  socio-culturale  alla base delle relazioni di coppia.  Relazioni che troppo spesso sfociano nell’ormai tristemente classico  scenario, dove la parte più debole e sensibile (in questo caso la donna), subisce la pressione psicologia ed anche  fisica del proprio compagno. Ormai la letteratura si spreca su questo argomento, ma  gli interventi per arginare questo fenomeno risultano ancora insufficienti”. Diverse le cause di questo ancora insufficiente contrasto alla violenza di genere: lacune normative, giustizia lenta e non sempre coerente con le situazioni affrontate, forze dell’ordine e servizi sociali che soffrono di mancanza di mezzi  economici e di personale sono elementi importanti che limitano le azioni nel dare risposte adeguate nella presa in carico sia delle vittime, sia  dei responsabili della violenza. Chi  genera violenza verso l’altro necessita infatti della stessa attenzione di chi la subisce. Se  non si “risolve” l’origine di tale violenza la vittima sarà sempre vittima ed il carnefice resterà carnefice.

“L’Amministrazione Comunale di San Vittore Olona – dice l’Assessore ai servizi Sociali Antonella Lattuada – con forza e convinzione sostiene il principio che la rivoluzione culturale sulla quale potrebbe costruirsi la svolta che possa fare la differenza parte dal coinvolgimento di ragazzi e ragazze quali attori principali di un cambiamento radicale.  Questo concetto è il motore che ha generato i diversi Progetti di Educazione alla Legalità messi in atto da questa Amministrazione in collaborazione con gli Istituti scolastici, oltre all’istituzione del “Controllo di Vicinato”, alla partecipazione attiva ai tavoli tematici del piano di Zona con gli 11 comuni del Legnanese ed alla Rete Anti violenza “Ticino Olona” che accorpa oltre 50 Comuni dell’Area Vasta”.

Quest’anno più che mai l’iniziativa realizzata da questa Amministrazione grazie all’impegno del proprio Assessorato alla Cultura verte a mettere in discussione cultura e sistemi relazionali antiquati. “Quando nasce un’idea per un progetto culturale così importante – specifica L’Assessore Maura Pera – si cerca immediatamente un supporto logistico, una squadra competente e sensibile a queste tematiche”.  Questo lavoro sinergico ha dato vita in questi ultimi quattro anni ad un team “portavoce” composto  dall’Ass.ne fotografica Circolo87, da associazioni di volontariato, commerciati, scrittori, uomini e donne della società civile non specificatamente impegnati in attività sociali ma che comunque hanno voluto “metterci la faccia” per dire NO alla violenza di genere. Il Sindaco e l’Amministrazione tutta vogliono ringraziare,  anche attraverso i mezzi di comunicazione, tutti quelli che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto, dimostrando di aver  compreso a pieno, concretizzandolo,  il sentimento degli Amministratori:  non si vogliono fare cose straordinarie, ma si vuole dare la massima attenzione a quelle ordinarie. Prestare attenzione significa anche intervenire e segnalare situazioni sbagliate di cui possiamo venire a conoscenza. Non dobbiamo aver timore di tutelare chi sta vivendo disagi e problematiche complesse. Il cambiamento avviene anche grazie all’interazione della Comunità con ciò che accade nel proprio territorio.

Per informazioni sulla programmazione delle attività di sensibilizzazione Contro la Violenza si può consultare il sito www.sanvittoreolona.org o chiamare la biblioteca  allo 0331 48 89 81