ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » COMUNI, Rho » Rho, per gli anziani arriva il Centro Sociale Potenziato

Rho, per gli anziani arriva il Centro Sociale Potenziato

Il Progetto Cocoon ridefinisce i servizi comunali per la terza età: il 7 novembre al via la nuova gestione.

centro_sociale_potenziato1Cambiano i servizi che il Comune di Rho offre agli anziani: i servizi socio-assistenziali hanno messo a punto un nuovo progetto, denominato Cocoon, che prevede un cambiamento dell’offerta esistente sul territorio per venire incontro alle esigenze della popolazione, sempre più numerosa, di over 65.

Dice l’assessore ai Servizi Socio Assistenziali, Nicola Violante: “Sono due le principali esigenze emerse nel territorio: da una parte assistere anziani non autosufficienti o con scarsa autosufficienza, dall’altra fornire servizi ricreativi e di aggregazione. Per questo abbiamo cercato di rispondere ai bisogni della popolazione in modo immediato, trasformando il Centro Diurno Anziani in Centro Sociale Potenziato e aumentando i servizi offerti. Abbiamo anche previsto nuove agevolazioni per gli anziani non più autonomi, che frequentano i Centri Diurni Integrati della zona. Inoltre stiamo valutando di realizzare nel prossimo futuro un Centro Diurno Integrato nel comune di Rho”.

La situazione esistente. A Rho al momento è attivo il centro “Stella Polare”, in via Buon Gesù 17, che ospita il Centro Sociale Anziani, gratuito e frequentato da quasi 200 persone, e il Centro Diurno Anziani (CDA), che promuove attività ricreative per anziani con un buon grado di autosufficienza e prevede il pagamento di una tariffa per la frequenza giornaliera. La gestione del Centro Anziani risulta tuttavia molto costosa e non risponde in pieno al bisogno dell’utenza, né di quella che ha una discreta autonomia, né di quella che non è completamente autonoma.

Cosa cambia con il progetto Cocoon. Il Progetto Cocoon prevede alcune novità che saranno introdotte a partire da novembre:

1) Trasformazione dell’attuale Centro Diurno per Anziani in Centro Sociale Potenziato. L’obiettivo è ampliare il numero di persone che usufruiranno del servizio, coinvolgendo non solo gli anziani con un buon grado di autonomia, ma anche quelli con una parziale autosufficienza. Saranno quindi proposte iniziative ricreative e aggregative adatte a un maggior numero di persone.
La gestione del Centro Sociale Potenziato è affidata alle associazioni legate al mondo degli anziani, in modo da garantire una buona qualità del servizio riducendo i costi. I soldi risparmiati, saranno utilizzati per aumentare i contributi a favore degli anziani che necessitano una maggiore assistenza o attraverso i Centri Diurni Integrati, o con ricovero in RSA, o con l’assunzione di una badante.
La società che gestirà il Centro Sociale Potenziato, individuata tramite gara, è Anteas Servizi Milano: la nuova gestione inizierà il 7 novembre.

2) Accreditamento coi Centri Diurni Integrati (CDI) già attivi nei comuni vicini. Per abbassare le tariffe e favorire la frequentazione da parte degli anziani che necessitano una maggiore assistenza, si è promossa la procedura di accreditamento con i CDI dei comuni vicini, che garantiscono assistenza a chi non è completamente autonomo. Da agosto è attivo l’accreditamento con il CDI Greppi di Pero.

3) Aumento dei contributi comunali per il ricovero in RSA e per assumere una badante. Per i cittadini rhodensi che, al momento, già accedono ai Centri Diurni Integrati dei comuni vicini e che pagano una retta a loro totale carico, sono state previste delle agevolazioni particolari. Nello specifico: servizio di trasporto di andata e ritorno (con ISEE del nucleo familiare uguale o inferiore a 30mila euro) e contributo economico per l’abbattimento della retta giornaliera (con ISEE uguale o inferiore a 16mila euro).

Nuove tariffe. Le tariffe del Centro Diurni Anziani “Stella Polare” non sono più valide e sono state modificate alla luce dei nuovi servizi erogati.

In precedenza era prevista una tariffa unica che comprendeva pasto domiciliare, trasporto andata e ritorno e bagno/igiene personale. Adesso invece i servizi saranno fruibili separatamente. Si potrà quindi scegliere a quali servizi aderire: pasto giornaliero, pasto sociale, trasporto, igiene personale. Nello stabilire il nuovo tariffario si è voluto garantire l’equilibrio economico finanziario delle entrate, contenendo al minimo le variazioni di costo complessivo tra il vecchio e il nuovo sistema, per non creare difficoltà e disagi. Quindi le nuove tariffe sono calcolate in base all’ISEE, ad eccezione del pranzo sociale che si svolge circa una volta al mese nel centro e ha una tariffa fissa per tutti. Nel complesso non ci sono aumenti per gli utenti.

Invariata la spesa annua per i servizi per anziani, che nella situazione attuale e in quella futura rimane di un milione di euro.

Anteas Servizi Milano (Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà) è un’associazione di volontariato ONLUS nata nel 1997 per volontà della FNP, il sindacato dei pensionati della CISL. L’obiettivo principale delle attività promosse da Anteas Milano è il miglioramento della qualità di vita delle persone anziane attraverso il volontariato, promuovendo la crescita della terza età attiva. Già attiva nell’animazione del Centro Sociale Anziani di Rho, gestirà da novembre il Centro Sociale Potenziato.