ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » COMUNI, Rho » Rho: Ferie solidali: ora possibile per i dipendenti comunali donare permessi e ferie ai colleghi

Rho: Ferie solidali: ora possibile per i dipendenti comunali donare permessi e ferie ai colleghi

Il Comune di Rho tra i primi enti pubblici a regolare la solidarietà per consentire ai colleghi di assistere i figli minori con problemi di salute.

comune di rhoLa solidarietà tra colleghi di lavoro, in materia di ferie e riposi, ora sarà possibile anche per i dipendenti del Comune di Rho, tra i primi enti pubblici in Italia ad adottare le cosiddette “ferie solidali”, introdotte dal Decreto legislativo 14 settembre 2015 n. 151, (un decreto attuativo del Jobs Act in attuazione della delega contenuta nella Legge 10 dicembre 2014 n. 183).

La Giunta Comunale ha infatti deliberato di introdurre l’istituto dei riposi e delle ferie “solidali” a favore dei dipendenti del Comune di Rho, in attesa della regolamentazione della materia da parte del Contratto Collettivo Nazionale. Lo scorso mese di aprile il Consiglio Comunale aveva impegnato il Sindaco e la Giunta comunale ad attivare tutte le iniziative volte all’applicazione ai dipendenti del Comune di Rho del principio introdotto dal sopra citato D.Lgs. n. 151/2015 prevedendo così la possibilità di rendere attuabile un gesto di solidarietà tra colleghi.

“Questa Amministrazione – commenta l’Assessore al Personale e organizzazione Andrea Orlandi – ha deciso di adottare l’istituto delle ferie solidali, senza aspettare la regolamentazione all’interno della contratto collettivo nazionale, per rendere subito possibile questo strumento a beneficio dei dipendenti comunali. Il Comune di Rho risulta tra i primi enti per l’attuazione di tale principio di civiltà, dimostrando ancora una volta di essere sempre attento alle innovazioni e alle opportunità offerte dalle nuove norme. Siamo convinti inoltre che incentivare la solidarietà tra colleghi permetterà anche di migliorare il benessere organizzativo e il senso di appartenenza all’ente.”

Da oggi sarà quindi possibile la cessione a titolo gratuito delle ferie o riposi maturati da tutti i dipendenti del Comune di Rho a favore dei colleghi, per consentire loro di assistere i figli minori che necessitino di cure costanti a causa di particolari condizioni di salute.

Più precisamente, i dipendenti del Comune di Rho potranno volontariamente cedere fino a un massimo di otto giorni complessivi per ciascun anno (quelle accumulate oltre i livelli minimi di legge); il personale potrà volontariamente cedere anche le ore accantonate nella Banca delle Ore, fino ad un massimo di 10 ore per ciascun anno.

I dipendenti, genitori di minori con particolari condizioni di salute, potranno quindi rivolgere alla Direzione del Personale la richiesta, reiterabile, di utilizzo di ferie “solidali” per un massimo di 30 giorni per ciascuna istanza, previa presentazione della certificazione comprovante lo stato di necessità e la relativa durata, rilasciata da una struttura sanitaria pubblica.

L’Amministrazione, a quel punto, renderà nota in forma anonima l’esigenza di “ferie solidali”, invitando i dipendenti, su base volontaria, a indicare la loro adesione alla richiesta e la quantità di giorni e/o ore che intendono cedere.

Informazioni
www.comune.rho.mi.it