ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » ASSOCIAZIONI » L’Accademia Stabat Mater ha presentato il nuovo anno accademico

L’Accademia Stabat Mater ha presentato il nuovo anno accademico

La scuola di musica al Santuario è Promotrice culturale del Teatro alla Scala di Milano.

accademiaDomenica 1 ottobre, musica rhodense al Castello Sforzesco
La Stabat Mater – Accademia musicale al Santuario, diretta dal M° Donato Bruno, già da alcuni anni è Promotrice Culturale del Teatro alla Scala di Milano.
In occasione dell’apertura dell’anno accademico 2017-18, la scuola di musica rhodense è stata invitata nella Sala della Balla del Castello Sforzesco di Milano a presentare le numerose attività e a tenere un concerto per i numerosissimi visitatori che ogni domenica visitano la bellissima residenza milanese.
La giornata ha avuto inizio con la S.Messa nell’antica Chiesa di San Simpliciano. Al Castello, alle 11.00, erano presenti il Direttore con una decina di docenti, tutti laureati al Conservatorio, che hanno suonato tra le varie presentazioni. In particolare sono stati presentati i Corsi accademici e amatoriali di Propedeutica musicale 3/5 anni e 6/8 anni, pianoforte, chitarra, violino, violoncello, arpa, fisarmonica, organo, clarinetto, flauto traverso, canto lirico e canto moderno. Saranno protagoniste del prossimo anno accademico anche il
Coro di voci bianche “A scuola di in-canto”, l’ Orchestra Stabat Mater jr, la nuova Guitar Orchestra e Le piccole arpe della Stabat Mater. L’accademia rhodense è presente anche nei comuni del territorio con corsi di musica nelle scuole primarie con Docenti specializzati in Didattica della musica; inoltre è sede dei Corsi di formazione liturgica per Direttori di Coro, Organisti, Cantori come richiesti dall’Arcidiocesi di Milano. Ricordiamo, infatti, che la Stabat Mater ha messo a disposizione la propria competenza e professionalità anche in occasione della visita di Papa Francesco a Monza, il 25 marzo scorso. Durante l’evento al Castello, erano presenti i maestri Matteo Galli e Lorenzo Gavanna che hanno guidato il pubblico presente nella visita del Museo degli strumenti musicali, il secondo più grande d’Europa dopo la Casa della Musica di Vienna. Angela Alesci ha cantato Casta Diva, tratta da “Norma” di V. Bellini accompagnata da Claudia Nicola, docente di arpa; anche il Quartetto “Gli archi della Stabat Mater” ha eseguito alcuni brani di J.S. Bach e W.A. Mozart mentre la bravissima pianista Sara Pantalei ha suonato i Momenti musicali di F. Schubert. Sara Petazzi si è presentata al pubblico come nuova Event Planner dell’accademia ed ha già iniziato la programmazione di concerti e serate musicali. La professoressa Bruna Riva ha illustrato i progetti appena avviati sullo studio della musica in lingua inglese. I corsi accademici sono iniziati mercoledì 27 settembre e le iscrizioni sono aperte tutto l’anno. È stato illustrato anche il nuovo sito internet, realizzato dall’ingegner Mauro Re Garbagnati, www.accademiasantuario.com. Dopo la pausa pranzo, il pomeriggio è stato diversificato: i più piccoli hanno participato ai diversi laboratori dei musei del Castello mentre le famiglie hanno potuto ascoltare i Quadri di un’esposizione di M. Musorgskij con la pianista Caterina Arzani. Anche quest’anno, con la Stabat Mater, ci saranno tante proposte musicali in Accademia e nei principali teatri milanesi, a partire dal Teatro alla Scala.