ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » ATTUALITÀ » La #waterevolution di Gruppo CAP arriva al Carroponte con l’acqua del rubinetto, a Km Zero e Plastic free

CarroponteAcqua in bottiglia? Neanche a pagarla. È successo proprio al Carroponte con “Freewater. Acqua gratis e libera dalla plastica”, l’iniziativa che nasce per valorizzare l’acqua di rete e favorire la promozione della sostenibilità dei consumi e degli usi di questa preziosa risorsa. Grazie alla casa dell’acqua e ai due erogatori messi a disposizione per tutta la stagione da Gruppo CAP, l’azienda pubblica del servizio idrico metropolitano, le bottiglie di plastica hanno lasciato il testimone a brocche e borracce fornite proprio da Gruppo CAP. Risultato? Il pubblico della manifestazione, per 4 giorni fino a ieri giovedì 20 luglio, ha consumato acqua a chilometro 0, gratuita e senza plastica in un clima di festa, condivisone e grande caldo.
Freewater è un esempio concreto di quello che Gruppo CAP chiama #waterevolution, intesa come vera e propria rivoluzione culturale dove l’acqua diventa propulsore di innovazione, capace di orientare i consumi e ridisegnare la fisionomia dei territori. Tutti scenari di un prossimo futuro dove sarà possibile guidare un’auto grazie al biometano prodotto dai reflui fognari o coltivare l’orto domestico col terriccio biologico prodotto dai fanghi di depurazione.

“La waterevolution è innanzitutto fatta di gesti quotidiani con cui possiamo dare valore al più prezioso dei nostri beni: l’acqua. Grazie a iniziative come queste si può operare un vero cambiamento culturale, spostando la prospettiva dal semplice consumo alla valorizzazione di una risorsa che sta diventando sempre più fondamentale salvaguardare,
afferma Alessandro Russo, presidente di Gruppo CAP. L’acqua è una risorsa energetica straordinaria ed è destinata a diventare una dei protagonisti della quotidianità che vivremo nelle nostre città sempre più sostenibili”.

Come nell’edizione precedente, Gruppo CAP partecipa alla kermesse sonora in qualità di partner. Anche quest’anno ripropone i distributori d’acqua gratuita per promuovere e diffondere una cultura improntata all’utilizzo responsabile dell’acqua di rubinetto, un bene prezioso dotato di ottime proprietà organolettiche, ideali per il benessere e la salute dell’organismo.

L’iniziativa Freewater si inserisce all’interno del “Carroponte Green. Insieme verso la sostenibilità”, il progetto lanciato dal festival sestese giunto alla sua ottava edizione, che mira a coinvolgere il pubblico in una serie di attività all’insegna del rispetto dell’ambiente. Il percorso verso la sostenibilità di Carroponte disegna infatti la linea della Green Roadmap, la tabella di marcia sostenibile che intende fare un cammino di responsabilità sociale a partire dall’analisi e dal monitoraggio dei consumi delle proprie attività.

La “campagna di liberazione dell’acqua” si presenta anche come l’occasione per registrare la prima traccia del “Responsible Box”, un vecchio juke-box modificato e programmato a favore della sostenibilità, che sarà un contatore e contenitore online dei risultati delle iniziative ecofriendly di Carroponte. Grazie al supporto degli esperti di Area Ridef verranno conteggiati i consumi e i risparmi nel corso delle attività selezionate. Durante le date di “Free Water” è stato compensato l’impatto sull’ambiente in termini di anidride carbonica equivalente del consumo elettrico di audio, video e luci delle serate.