ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » LETTI PER VOI » Ivan, il nuovo romanzo di Malia Delrai

Ivan, il nuovo romanzo di Malia Delrai

Malia Delrai consegna ai lettori un nuovo, grande romanzo.

fotoDopo aver conquistato il suo pubblico con Piacere russo, da alle stampe un graffiante capolavoro, che conquista i lettori di ogni età e di ogni genere, creando Ivan, un poliziesco erotico ambientato, come i precedenti, nell’oscura Russia della mafia. È lì che, tra le guerre tra le diverse fazioni, tra i cadaveri e il sangue che macchia ogni cosa, ritroviamo Ivan Volkov, il serial killer più temuto, il braccio destro e armato di Roman, colui che esegue, che uccide, che non tradisce. È lì che conosciamo Ania Mikhajlova, la giovane figlia del nemico, l’assassina che irretisce e che uccide, la donna con una profonda ossessione per Ivan.

Una sera, un ordine che cambia le loro vite, che esaudisce il più profondo desiderio di lei, che dona qualcosa di cui lui non sapeva neanche di sentire il bisogno.

Un romanzo che lacera l’animo del lettore, che penetra sotto la pelle e s’insinua nella mente, che impedisce di chiudere il libro, di poggiarlo da un lato prima di riuscire a leggere la parola fine: un libro da divorare e lasciarsi divorare. Le pagine scorrono e, una dopo l’altra, si conosce un qualcosa in più di Ivan e Ania, un piccolo dettaglio ancora, una paura, un desiderio. Ivan e Ania, due personaggi complicati caratterizzati perfettamente dalla penna dell’autrice, con una dovizia di particolari che li rendono reali quanto il tuo migliore amico. Li seguiamo, li viviamo tra quelle pagine, tra quegli accadimenti, tra le vicende che, per loro volere o per quello altrui, si ritrovano ad affrontare. Due personaggi con caratteri forti, opposti, incapaci di chinare il capo, di mostrare debolezze eppure perfettamente allineati tra loro, due anime che si scontreranno all’infinito, l’una contro l’altra, due alfa impegnati in una battaglia senza fine per la supremazia di uno sull’altra. Due anime che, all’interno di un incubo, riescono a trovarsi, ad amalgamarsi tra loro, fondendo i loro incubi e le loro speranze, le loro paure e i loro desideri e provando a vivere in coppia quell’inferno che chiamano vita.

Lo stile unico di Malia Delrai, il suo modo di alternare momenti di tensione e suspance ad altri di passione ed erotismo che non lasciano nulla al caso, che coinvolgono profondamente il lettore con l’alternarsi dello stile, del modificarsi della velocità della narrazione. È lei, più dei protagonisti, a conquistare il suo pubblico e a rendere Ivan il capolavoro che è.