ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » CINEMA, COMUNI, Milano » Freedom Under Load

Freedom Under Load

DAL 25 LUGLIO AL 4 AGOSTO CINEMA SPAZIO OBERDAN MILANO

zainoFREEDOM UNDER LOAD
IN ANTEPRIMA PER MILANO
Un film di Pavol Bàrabaš
(Slovacchia / 2016 / 58′)

DAL 25 LUGLIO AL 4 AGOSTO
CINEMA SPAZIO OBERDAN MILANO

Il doc sugli “ultimi dei Mohicani” nel continente europeo

Cosa vuol dire essere un portatore di alta quota?
Il documentario di Pavol Barabáš cerca la risposta raccontando la vita della vecchia generazione di portatori negli Alti Tatra slovacchi.

Affrontano tempeste, temporali e bufere di neve, portando sulle spalle carichi enormi con una determinazione impressionante.
La loro attività non è solo una professione, è una scelta di vita estrema.
Nello scontro con queste avversità, riescono a trovare una forma di quiete che rende la loro fatica simile a un esercizio spirituale.

Nel suo documentario Freedom Under Load, il regista slovacco Pavol Barabáš ci porta a conoscere la più antica generazione di portatori degli Alti Tatra, nei Carpazi, che salgono quotidianamente carichi di rifornimenti per i rifugi di montagna.

In anteprima per Milano un film di grande interesse, pluripremiato in vari festival internazionali, che coniuga valore estetico e profondità tematica.
Nel suo racconto, il regista Pavol Bàrabaš è riuscito a cogliere tutto il valore metaforico della vita che si dipana come in un tempo sospeso di questi uomini, la cui fatica e determinazione si fanno veicolo per il raggiungimento di una pace interiore solo a pochi concessa.

Freedom under Load – Anteprima
R.: Pavol Bàrabaš. Slovacchia, 2016, 58’, v.o. sott. it.
I portatori che vivono sugli Alti Tatra, catena montuosa al confine fra Polonia e Slovacchia, hanno trovato in questa attività una scelta di vita estrema, che li vede attraversare temporali e bufere portando sulle spalle carichi enormi di materiali destinati ai rifugi con una determinazione impressionante. Paradossalmente, proprio nello scontro con le peggiori avversità questi uomini riescono a trovare una forma di quiete che rende la loro fatica simile a un esercizio spirituale.

Proiezioni
25 luglio ore 20 / 27 luglio ore 20 / 28 luglio ore 18.00 /  29 luglio ore 17 / 30 luglio ore 21.15 / 2 agosto ore 18 / 4 agosto ore 20