ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » COMUNI, PARROCCHIE / ORATORI, Rho » Francesco Agostani….. Finalmente prete

Francesco Agostani….. Finalmente prete

Dopo una settimana di esercizi spirituali, dopo circa 9 mesi di diaconato e - soprattutto - dopo 6 anni di seminario - finalmente il grande momento è arrivato.

vestizioneSabato 9 giugno, in Duomo a Milano, Francesco Agostani è stato ordinato sacerdote dall’Arcivescovo Mons. Mario Delpini, insieme ad altri 28 confratelli.

Alla celebrazione hanno partecipato molti fedeli delle comunità che don Francesco ha incontrato durante questi anni: Lainate, Garbagnate, Magenta. Ovviamente non poteva mancare una folta delegazione della sua parrocchia di origine, quella di San Vittore in Rho.

“E’ stato davvero – ci dice il festeggiato – un tour de force, iniziato sabato mattina presto con la partenza, in pullman, dal Santuario di Rho (dove eravamo per gli esercizi spirituali) per andare in Duomo. Arrivati in Arcivescovado, ci siamo preparati e abbiamo pregato insieme al nostro Arcivescovo prima di dirigerci, in processione, verso il Duomo. Grande è stata la nostra commozione quando Mons. Delpini ci ha imposto le mani e, dopo di lui, anche i sacerdoti e i nostri parroci hanno compiuto lo stesso gesto. La tensione poi si è sciolta quando, al termine della celebrazione, abbiamo ricevuto l’applauso dei presenti e dei nostri parrocchiani”.

La sera di sabato, i giovani dell’oratorio San Carlo hanno preparato una festa a sorpresa per don Francesco, coinvolgendo tutti: dai chierichetti ai catechisti, compresi i suoi famigliari.

Domenica mattina, alle ore 9.15, il Corpo Musicale Cittadino Parrocchiale è arrivato sotto l’abitazione del sacerdote novello per accompagnarlo in parrocchia dove, alle ore 10, ha presieduto la sua prima S. Messa insieme ad altri 20 sacerdoti che lo hanno aiutato nel cammino di preparazione e formazione.

“Ricordo con affetto e ringrazio – ha detto don Francesco al termine della celebrazione – tutti i presenti per essermi stati vicini in questi anni, ma soprattutto ricordo don Gian Paolo Citterio che mi ha visto iniziare il mio cammino verso il sacerdozio, e i miei nonni (in particolare la nonna Anna) che avrebbero voluto essere qui a festeggiare con me e con voi questo avvenimento.

Un ringraziamento particolare va anche a Sua Beatitudine, il Patriarca dei cristiani copti d’Egitto, Padre Ibrahim Sedrak, che ha voluto fortemente essere presente in questi due giorni; averlo qui a festeggiare con me mi ha dato una gioia immensa”.

Al termine della S. Messa si è svolto un pranzo comunitario presso l’oratorio San Carlo, cui hanno partecipato di parenti, amici e parrocchiani. Poche ore di riposo per don Francesco, che ha presieduto in parrocchia alle ore 17 il vespero e la celebrazione eucaristica delle 17.30, per poi fare ritorno in serata a Garbagnate, la sua parrocchia di destinazione per i prossimi 5 anni.