ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » ATTUALITÀ » Co.Co.Co: Coworking, Community e Cobaby

Co.Co.Co: Coworking, Community e Cobaby

Co.co.co. Non è una tipologia contrattuale, ma la somma di tre termini: Coworking, community e cobaby. Si tratta di nuove soluzioni legate al mondo del lavoro diffuse all'estero e di recente comparsa in Italia.

coworkingSia il coworking che il cobaby fanno leva sull’appartenenza ad una community, cioè una comunità di persone. Il primo consiste in uno stile di lavoro che prevede l’utilizzo di un ambiente lavorativo condiviso nel quale si svolgono attività non legate fra loro, poiché gli impiegati non appartengono alla stessa azienda. Questo modo di lavorare è piuttosto diffuso fra professionisti che sarebbero portati a lavorare da casa, fra lavoratori con contratti atipici e fra coloro che si spostano frequentemente per lavoro e sarebbero costretti a lavorare isolati senza avere contatti con altre persone. Si viene così a costituire un gruppo di persone che lavorano in modo autonomo ma che condividono alcuni valori e sono interessati a creare una rete di relazioni con persone valide.

Generalmente viene prima costituita la comunità di persone e solo in seguito si decide di aprire uno spazio che la ospiti. Attualmente sono diversi gli spazi di coworking aperti in tutto il mondo e anche nel nostro Paese esiste una rete di questi spazi definita CoWo.

Il cobaby, è strettamente legato al coworking e consiste nella pratica di prendersi cura dei figli dei coworker all’interno di aree appositamente costituite nello spazio di coworking, un po’ come gli asili nido aziendali dedicati ai figli dei dipendenti. Qui i bambini vengono accuditi da personale qualificato che si preoccupa di intrattenere i bambini con svariate attività.

A Milano è nato da poco il Piano C (C come le iniziali delle tre parole chiave), ossia uno spazio di  250 metri quadrati con 14 posizioni di lavoro, una segreteria, sale riunioni e un’area dedicata ai bambini dei dipendenti in modo da venire incontro alle esigenze dei genitori lavoratori. Quest’area è composta da due sale, una aperta dalle 8.30 alle 19 dove alcune professioniste si prendono cura dei bambini dai 3 mesi ai 3 anni e una seconda che apre dalle ore 16 ed ospita i figli più grandicelli. Il servizio funziona su prenotazione con un costo che va dai 6 ai 7 euro all’ora, ma che scende se si acquistano dei carnet da 20, 30 o 50 ore. Il tutto consente ai genitori di lavorare nello spazio di coworking, di partecipare ai corsi di formazione e agli incontri organizzati o anche solo di rilassarsi.

Koladel