ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » CINEMA, COMUNI, Rho » Cin&città Mamme: film a misura di bebè

Cin&città Mamme: film a misura di bebè

Tre spettacoli mattutini per offrire anche a neo-genitori e nonni la possibilità di assistere alle proiezioni su maxi schermo

cinecittaLuci soffuse, volume più basso, spazio giochi e angolo per l’allattamento: è “Cin&città Mamme”, il cinema a misura di bebè pensato per permettere anche ai neo-genitori di assistere alle proiezioni su grande schermo senza interferire con i ritmi e la routine dei lattanti. L’iniziativa, promossa dal Comune di Rho nell’ambito del Tavolo Famiglia, offre la possibilità di assistere al mattino agli stessi spettacoli proposti dal cineforum a donne in gravidanza e neo-genitori, ma anche a nonni e tate con i pargoli.

Gli spettacoli di Cin&città Mamme hanno alcune particolarità: la programmazione è sempre alla mattina; in sala il volume è più basso rispetto al solito, per non infastidire i piccolini, le mamme possono allattare, passeggiare e cullare i piccoli per farli addormentare, senza che il loro pianto sia considerato di disturbo al resto del pubblico. Sarà allestito uno spazio giochi, mentre sarà accesa una luce soffusa in fondo alla sala per evitare l’effetto “paura del buio”. Nel foyer sarà inoltre presente una zona più appartata per l’allattamento, per chi preferisce non farlo in sala, mentre in bagno si trovano fasciatoio, pannolini e salviette, scalda-biberon.

Le proiezioni in programma all’Auditorium “Padre Reina” di via Meda 20 sono tre: si comincia martedì 23 ottobre con “A quiet passion”, film di Terence Davies sulla vita della poetessa Emily Dickinson, si prosegue mercoledì 31 ottobre con “Papa Francesco: un uomo di parola”, per la regia di Wim Wenders, e si conclude mercoledì 14 novembre con “Affare di Famiglia”, di Hirokazu Kore’eda.

Gli spettacoli cominciano alle ore 10.00.

L’Assessore a Politiche familiari Maria Rita Vergani commenta: “Come amministrazione riteniamo importante che le cittadine e i cittadini vedano riconosciute le proprie esigenze personali, che necessariamente cambiano nelle varie fasi della vita. Come si dà attenzione al periodo scolastico o alla terza età, così abbiamo deciso delle proposte per chi ha i bambini piccoli. Il benessere di una città passa infatti anche attraverso delle piccole attenzioni che avvicinano, permettono la socializzazione e fanno sentire di non essere escluso.”

Dichiarazione dell’assessora alle Pari Opportunità, Sabina Tavecchia: “Spesso chi ha bimbi piccoli rinuncia al cinema, in quanto orari e ambiente sono poco adatti alla presenza di un neonato. Cin&città Mamme propone delle modalità che possano favorire la partecipazione di chi accudisce dei bebè, offrendo l’opportunità di godersi un film sul grande schermo, senza interferire con la routine del lattante, con le sue esigenze e con i suoi orari. Il mio auspicio è che da queste iniziative anche i locali, bar e ristoranti possano stimolarsi ad allestire zone per bimbi e neonati (come succede all’estero) potendo così incrementare il range della propria clientela. Il nostro InfoPoint Regionale presso il CentRho dà il buon esempio con l’area per l’allattamento, creata a suo tempo dall’Assessore Vergani, così come il Quic – Sportello del Cittadino che propone l’area di attesa attrezzata per i bambini.”

Dichiarazione dell’assessora alla Cultura, Valentina Giro: “Il progetto risponde ad alcuni bisogni delle neomamme, in primis quello di ricostruire spazi di socializzazione durante il primo anno di vita del proprio bambino, e accedere alla vita culturale della città. Il nostro obiettivo è da un lato fare in modo che tutti siano coinvolti nelle iniziative proposte, dall’altro agevolare le famiglie, organizzando anche iniziative come questa. Altro esempio di segmentazione dell’offerta culturale è dato dall’inserimento della la proiezione del martedì pomeriggio alle ore 17.00, che è risultato molto apprezzato da persone in pensione o comunque da coloro che preferiscono non uscire la sera, ma desiderano vivere l’emozione del grande schermo.”

ELENCO DELLE PROIEZIONI

Martedì 23 ottobre, ore 10
A quiet passion
un film di Terence Davies
La storia della celebre poetessa statunitense Emily Dickinson dagli anni della trasgressiva giovinezza alla vita adulta di auto reclusione. Ambientato nella villa di famiglia, il film ritrae una donna non convenzionale sulla cui vita si sa molto poco. Nata nel 1803, Emily Dickinson era considerata una bambina di talento, ma un trauma emotivo la costrinse ad abbandonare gli studi. La giovane donna introversa si ritira quindi dalla società e inizia a scrivere poesie.

Mercoledì 31 ottobre, ore 10
Papa Francesco: un uomo di parola
un film di Wim Wenders
Un viaggio personale in compagnia di Papa Francesco, più che un documentario biografico relativo alla sua figura. Le idee del pontefice e il suo messaggio sono centrali grazie al materiale di archivio ma soprattutto a quattro lunghe interviste condotte nell’arco di due anni. Contadini, lavoratori, rifugiati, bambini ed anziani, detenuti, abitanti delle favelas e campi di rifugiati. Tutte queste voci e facce sono uno spaccato di umanità che partecipa ad una conversazione con Papa Francesco.

Mercoledì 14 novembre, ore 10
Un affare di famiglia
Un film di Hirokazu Kore – Eda
Dopo uno dei loro furti, Osamu e suo figlio si imbattono in una ragazzina in mezzo ad un freddo glaciale. Dapprima riluttante ad accoglierla, la moglie di Osamu acconsente ad occuparsi di lei dopo aver appreso le difficoltà che la aspettano. Benché la famiglia sia così povera da riuscire a malapena a sopravvivere commettendo piccoli reati, sembrano vivere felici insieme finché un incidente imprevisto porta alla luce segreti nascosti che mettono alla prova i legami che li uniscono…

Biglietto: intero 6 euro; ridotto (under26 – over65) 4 euro.
Abbonamento Anteprima Cin&Città (10 film): 25 euro.

Informazioni sulla pagina Facebook CincittaRho o sul sito www.comune.rho.mi.it