ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » Como, COMUNI » Anna Savini: Buone ragioniper restare in vita

Anna Savini: Buone ragioniper restare in vita

Sabato 4 agosto, ore 21 - Teatro Comunale - Piazza della Rimembranza, Zelbio (Como).

ZelbioZelbio CULT Incontri d’autore su quell’altro ramo del lago di Como presenta:

ANNA SAVINI: BUONE RAGIONI PER RESTARE IN VITA
La giornalista e scrittrice racconta con coraggio e ironia “come salvarsi dal tumore e vivere felici”

e con

SILVIA AMODIO: La fotografa presenta i suoi poetici scatti di donne operate al seno 

 

Prosegue sabato 4 agosto il festival ZELBIO CULT - Incontri d’autore su quell’altro ramo del lago di Como - e va in scena un piccolo miracolo fatto di malattia, vita, dolore e tanti sorrisi: ANNA SAVINI, giornalista de La Provincia di Como, colpita dal tumore al seno due anni fa, ha scritto un memoir in cui parla della sua malattia con coraggio e ironia.

Con “Buone ragioni per restare in vita” (Mondadori) ripercorre i giorni tristi della malattia, e racconta “come salvarsi dal tumore e vivere felici”: di come sia possibile sopravvivere ad analisi, diagnosi e chemio, ripromettendosi di spendere un capitale in scarpe e fantasticando su se stessa mentre sfila su un improbabile red carpet. Lo racconta a un anno dall’uscita del libro, dopo aver inquadrato bene che ammalarsi di tumore non era nelle sue priorità. Ma questa esperienza le ha in qualche modo insegnato che “nella vita ci si abitua a qualunque cosa, bella o brutta. Tutto è difficile, fino a quando non diventa facile”.

La stessa “densità” si ritrova anche in SILVIA AMODIO, fotografa, che farà scorrere davanti agli occhi del pubblico i suoi poetici ritratti di donne operate al seno. Questi cinquanta scatti che verranno presentati durante la serata fanno parte del progetto “Io ero, sono, sarò”, una mostra che si è da poco conclusa al Castello Sforzesco di Milano. La finalità è stata quella di attirare l’attenzione sulla prevenzione  del tumore al seno.

Due donne coraggiose e creative, che affrontano il tema della malattia e che si misurano con il dolore. Ma la cifra comune delle due ospiti non è quella del tumore, bensì la celebrazione della vita. Una serata dedicata non tanto alla malattia, quindi, ma “a tutte le cose fantastiche che si possono fare”.

IL FESTIVAL: giunto all’undicesima edizione, è organizzato da un gruppo di amici, in collaborazione con la Pro Loco e la Biblioteca comunale. Motore e ideatore del programma è il giornalista Armando Besio, responsabile delle pagine culturali milanesi della “Repubblica”: innamorato di Zelbio, paese natale della famiglia materna, fin da bambino, ha deciso con un gruppo di amici di farlo diventare il palcoscenico di incontri colti e divertenti, invitando protagonisti del mondo culturale, mischiando i generi e giocando con le contaminazioni.

INFORMAZIONI
Inizio incontro ore 21.
L’ingresso è libero
L’incontro  si svolge nel Teatro Comunale di Zelbio, Piazza della Rimembranza