ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » ATTUALITÀ, COMUNI » Alighiero Boetti – Vincenzo Merola – Diapason

Alighiero Boetti – Vincenzo Merola – Diapason

Fino al 15 Febbraio 2018 Galleria Stefano Forni - Piazza Cavour, 2 - Bologna

 

diapasonPresso la Galleria Stefano Forni di Piazza Cavour 2 è in corso la mostra Diapason. Vincenzo Merola e Alighiero Boetti a cura di Valerio Dehò. Una mostra personale del giovane artista molisano Vincenzo Merola in dialogo con alcune opere del maestro Boetti.

 

Il lavoro di Vincenzo Merola – scrive Valerio Dehò nel testo in catalogo –  si articola lungo due direttrici ben delineate: il rapporto parola e immagine e una ricerca che porta l’arte a relazionarsi con l’universo delle regole atematiche e delle permutazioni, con l’aleatorietà e la ricerca di quella “casualità intelligente” che ha operato lungo tutto il corso del secolo scorso. Quando lavora con le parole segue il flusso della ricerca legata alla Poesia concreta da un lato, mentre dall’altro guarda al concettuale americano ma filtrato dall’ironia di Alighiero Boetti. La ricerca verbo-visiva esiste da troppi anni perché si possa esaurire in qualche generazione, anzi appare sempre di più un fenomeno strutturale della cultura, anche e soprattutto oggi in cui il linguaggio iconico e verbale sono fusi nell’idioletto digitale.

 

Merola ha presente le leggi del concretismo rendendole ancora più cariche di grafismi da una parte e di concettualità dall’altra. Cioè il testo non è tutto ma la sua scansione, l’articolazione delle singole lettere e la specularità che spesso raddoppia e moltiplica il sintagma verbale, fanno parte di un processo di codifica. Vi è la forza della sentence e la grazia di un’impostazione grafica che condivide con il mondo della comunicazione. Alighiero Boetti certamente è stato una dei grandi protagonisti della parola nell’arte anche nel recupero della scrittura e dei grafemi. La penna a biro usata come uno strumento per dipingere e disegnare probabilmente è una sua invenzione, tra le tante che ci ha regalato.  E aveva capito, si pensi agli arazzi, che le parole formano un tappeto steso ai nostri occhi che invita a viaggiare e a muoversi con la mente. Merola riprende questa filosofia e la porta dentro una contemporaneità che è fatta di decorazione controllata dal linguaggio, il concettuale nudo e crudo ha smesso di mandare segnali di vita. Con lui si avverte da parte di un giovane artista l’esigenza di confrontarsi con la tradizione ma anche quella di andare avanti. La manualità diventa fondamentale, come la precisione dei segni e delle righe che gareggiano con i barcode e che rivelano la loro anima ossessiva di un vero e proprio esercizio di stile. Solo quando usa i timbri inchiostrati deroga alla fattualità del segno per approdare alla ripetitività del gesto. Ma anche qui ritornano gli addensamenti e le rarefazioni, il vuoto e il pieno in un ritmo di dissonanze e consonanze che è tutto visivo e coinvolgente. Merola gestisce le sue opere come partiture, le controlla e le affida al Caso come se non accettasse fino in fondo il proprio ruolo di artista-demiurgo. Si ferma prima, sulla soglia della decidibilità. Prima di entrare in conflitto con il suo ruolo creativo, ma accettandone le aporie.

 

VINCENZO MEROLA
Nato a Campobasso (1979). Vive e lavora a Campobasso.

 

PREMI E RICONOSCIMENTI (SELEZIONE)

 

2017 – Premio Nocivelli - Finalista | Sezione pittura

 

2017 – Premio Ora - Vincitore | Crearte Studio – Oderzo (TV)

 

2017 – Premio Combat - Finalista | Sezione grafica

 

2017 – Premio Marchionni - Finalista | Sezione pittura

 

2017 – Yicca 16/17 – International Contest of Contemporary Art - Finalista

 

2016 – Premio Combat - Finalista | Sezione pittura

 

2016 – Premio Dispensa – SetUp Contemporary Art Fair - Vincitore

 

2015 – Premio Arte (Cairo Editore – Editoriale Giorgio Mondadori) – Vincitore Targa d’oro | Sezione grafica

 

2015 – Donkey Art Prize 3 - Finalista | Sezione pittura

 

2015 – Premio Combat - Finalista | Sezione pittura

 

2015 – Prima Pagina Art Prize (a cura di Valerio Dehò – Arte Fiera – Bologna) – Vincitore

 

2014 – Premio Celeste - Artista segnalato | Sezione pittura e disegno

 

2014 – DAMprize – Contemporary Art Contest - Secondo classificato | Sezione pittura

 

2014 – Premio RezArte - Finalista | Sezione pittura

 

2013 – Premio Farben - Vincitore

 

2012 – Premio Creatività Città di Marsciano - Terzo classificato

 

MOSTRE PERSONALI

 

2017 – Thisorder (a cura di Irene Finiguerra) – BI-BOx Art Space – Palazzo Ferrero – Biella – Italy *

 

2014 – scatolabianca 4×4 | Black Match | Vincenzo Merola (mini-personale e talk a cura di Maria Letizia Tega) – scatolabianca(etc.) – Milano – Italy

 

2013 – SeeKingYou (a cura di Silvia Valente) – Museo Dinamico del Laterizio e delle Terrecotte – Palazzo Pietromarchi – Marsciano (PG) – Italy *

 

2012 – Travestimenti (a cura di Tommaso Evangelista) – Officina Solare Gallery – Termoli (CB) – Italy

 

2012 – Travestimenti (a cura di Tommaso Evangelista) – Galleria Limiti inchiusi – Campobasso – Italy

 

MOSTRE COLLETTIVE (SELEZIONE)

 

2017 – GPS – Global Participation System - GAMC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lorenzo Viani” – Viareggio (LU) – Italy

 

2016 – ARTSevilla – ARTSGráfica (a cura di María Sánchez Agustino) – CICUS – Centro de Iniciativas Culturales de la Universidad de Sevilla – Sevilla – Spain *

 

2015 – Nuove opere della collezione tra acquisizioni e proposte (a cura di Bruno Corà, Tommaso Evangelista) – CAMUSAC – Cassino Museo di Arte Contemporanea – Cassino (FR) – Italy *

 

2014 – Coscienza anestetica (a cura di Tommaso Evangelista) – Museo Sannitico – Palazzo Mazzarotta – Campobasso – Italy *

 

2013 – Il valore della memoria - 70° anniversario delle Quattro Giornate di Napoli – Casa del Popolo Ponticelli – Napoli – Italy *

 

2013 – Sentieri emozionali #2 (a cura di / curated by Silvia Valente) – Galleria Limiti inchiusi – Campobasso – Italy

 

2013 – Secret Archives Continued (a cura di Chris Straetling) – Herman Teirlinckhuis – Beersel – Belgium

 

2013 – Artefatto – Soft Power - Civico Museo Revoltella e altre sedi – Trieste – Italy * 2012 – Restart (a cura di Tommaso Evangelista, Silvia Valente) – ARTes Contemporanea – Campobasso – Italy *

 

2012 – iGallery (a cura di Tommaso Evangelista) – Officina Solare Gallery – Termoli (CB) – Italy

 

2011 – Art Linking Project (a cura di Silvia Valente) – Galleria Limiti inchiusi – Campobasso – Italy

 

* Mostra con catalogo