ekojournal – Free Press – News ed Eventi del Nord Ovest » SPETTACOLI / EVENTI » Alberto Giraldi

Alberto Giraldi

ESCE IL NUOVO ALBUM “UNA STORIA SEMPLICE”.

“Una Storia Semplice” (Forward Music Italy), il nuovo album jazz-fusion del musicista Alberto Giraldi sarà in tutti i digital store e sulle piattaforme audio in alta definizione.

«Affiancato da sei splendidi musicisti che condividono con me un’ampia visione del fare musica oggi – afferma l’artista -sono tornato a esplorare il mondo della fusion, allineando di nuovo strumenti acustici ed elettrici, il tutto riletto alla luce delle ultime esperienze acustiche dei miei amati Jazz Trio e Jazz Quartet.

Un lavoro rivolto alla Musica e alla Comunicazione, perché un compositore si esprime per esigenza profonda, affinché gli altri lo possano ascoltare e comprendere, affinché le corde degli animi possano risuonare insieme quando la Musica si materializza come un potente ponte unificatore delle differenze, delle divergenze. E ciò, a dispetto delle oggettive difficoltà è, se ci pensiamo, una storia semplice che investe il puro sentire, il nudo esserci, godendo del rispetto dell’altro e cercando la “Via” in comune. Ma perché la Musica ci strega, ci colpisce, unifica e riappacifica? Io credo che l’atto stesso di fruizione della Musica rappresenti la Via, a patto però che venga usato in ogni momento del nostro quotidiano: questa “Via” non può che essere l’ascolto».

Questa la tracklist di “Una Storia Semplice”: 1) Il Cielo d’Autunno, 2) Quando scende la Notte, 3) Grigio e uno Squarcio di Cielo, 4) Di Addii e di altre Amenità, 5) Solo e Pensoso, 6) Quel Giorno Capirai, 7) Sghembo, 8) Il Senso Estraneo delle Cose, 9) Una Storia Semplice.

Biografia
Diplomato in Scuola Sperimentale di Composizione al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma, compositore, arrangiatore e pianista ha composto musiche per numerosi lavori teatrali, per la radio, la televisione e la pubblicità, occupandosi al contempo della diffusione di nuove tecnologie musicali. Ha scritto e diretto le musiche del film Il grande botto di L. Pompucci (Cecchi Gori Music Ed. Mus.). Ha composto, per conto del Centro Nazionale delle Ricerche (CNR), il commento musicale al filmato introduttivo del “Museo Virtuale dell’Iraq”. Sue composizioni sono raccolte in vari CD monografici: 
Marta’s dreamVirtual Orchestra Works, Soul Poetry, Deep Passage e Across. Altri brani sono inseriti in diverse pubblicazioni discografiche delle etichette Carrara, Tirreno, Domani Musica, Caligola, RAI Trade ed eseguite in festival nazionali e internazionali (Festival di Nuova Consonanza a Roma, Gaudeamus di Amsterdam, Università di Oxford, 41° Festival di Sanremo). Ha collaborato inoltre come arrangiatore a produzioni della “Paoline Editoriale Audiovisivi” e ha diretto la Rassegna di Musica contemporanea “Domani Musica Festival” di Roma. È docente titolare presso il Conservatorio “L. Refice” di Frosinone.